Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 8 Luglio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, Galliani pronto a partire: Vado via tra 3 settimane

11/11/2016 18:07

Milan, Galliani pronto a partire: Vado via tra 3 settimane |  Sport e Vai

GALLIANI MILAN

Tre settimane da raccontare. Parafrasando Fred Bongusto, sono le ultime tre settimane da ad del Milan per Adriano Galliani. Semmai qualcuno avesse ancora dei dubbi, l'esperto dirigente li spazza via con un intervento a metà tra il malinconico e il nostalgico sulla tv ufficiale rossonera. Con lui in studio un fresco ex, Abbiati, mentre in collegamento telefonico si materializzano prima Shevchenko, poi Hateley.

GALLIANI MILAN: LASCIO DOPO IL CLOSING

Proprio 'Sheva' fa una domanda diretta al suo ex dirigente: "Vero che andrai via dal Milan? Non c'è possibilità che resti?". "Penso proprio di no - la risposta di Adriano - Penso che saranno le ultime settimane al Milan. Non è per presunzione ma posso fare solo l'amministratore delegato. Quindi credo saranno le ultime mie tre settimane nel Milan. Gli scudetti, le coppe e i tanti secondi posti? E' un grande orgoglio per me, perché in 30 anni abbiamo fatto tantissimo: anche i secondi posti vogliono dire tantissimo perché significa arrivare nelle varie finali di Champions, Coppa Italia, per un totale di 45 in 30 anni". Quindi un giochino: la top 11 del trentennio di Galliani al Milan. " Non mi piace farla, il calcio è cambiato molto, ora è diventato molto più fisico. In ogni caso quando penso a Tassotti, Costacurta, Baresi e Maldini è una difesa straordinaria, ma anche la difesa con Costacurta-Nesta-Maldini-Kaladze era un grande reparto. Per non parlare poi del centrocampo con Gattuso, Pirlo, Seedorf, Rui Costa. Poi, Sheva e Inzaghi...Noi abbiamo avuto 8 Palloni d'Oro, negli anni 90 avevamo titolare il Pallone d'Oro Van Basten e l'altro Pallone d'Oro Papin in panchina :questo faceva capire la mentalità del presidente Berlusconi”.

GALLIANI MILAN: NON HO PENSATO DI CANDIDARMI A PRESIDENZA LEGA

Eppure negli ultimi tempi Galliani era finito nel mirino dei tifosi per i risultati deludenti del Milan: "Ci sono stati dei momenti in cui ho dubitato di me stesso, ciascuno di noi può fare meglio di quanto si è fatto perché nessuno di noi riesce a dare il 100% delle nostre potenzialità, se non magari pochissime persone. Sicuramente si poteva fare di più - ammette l'ad in carica - ma certamente qualcosa di buono è stato fatto”. Nessun accenno al futuro - "Donnarumma? Mi sono ripromesso di non parlare del futuro e di cose che non mi riguarderanno più. Parliamo del presente e del passato” - se non un possibile scenario a sorpresa: “Giuro che non ho mai deciso di candidarmi come Presidente della Lega. Io veramente penserò al mio futuro solo dopo che ci saranno nuovi amministratori che sostituiranno gli attuali. Dovrò concordare il tutto ovviamente con Berlusconi". 

Tommaso Rizzo

 

 


Tags: milan adriano galliani lega calcio

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE