Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 27 Settembre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, forse è l'ora di cambiare e Balotelli scrive: "This is the end"

24/11/2013 10:08

Milan, forse è l'ora di cambiare e Balotelli scrive: "This is the end" |  Sport e Vai

Milan contestazione Curva Sud

"This is the end" ha scritto Balotelli su twitter. Una frase sibillina che, conoscendo SuperMario, potrebbe essere tutto o niente visto anche lo "smile" finale. Ma che si lega bene alla situazione negativa del Milan sempre più in caduta libera in preda alla più aspra contestazione. La squadra di Allegri non vince da fine ottobre e si trascina in campionato come una provinciale di metà classifica tra prove generose e sfortunate come quelle di ieri col Genoa ed altre più sconfortanti.

Cambiare si può e forse si deve in questo momento anche se l'incombenza della Champions League, dei due match decisivi per la qualificazione contro Glasgow e Ajax stanno frenando la famiglia Berlusconi e Galliani.

ALLEGRI NON MOLLA. Di certo Allegri non ne vuole sapere di mollare la barca che però rischia di affondare e con lui al timone. "Dimissioni? Non ci penso assolutamente" ha detto il tecnico dopo l'ennesimo pari di ieri. E neanche la società sembra voler prendere una decisione perentoria, divisa al suo interno tra il nuovo che avanza, Barbara Berlusconi, il passato glorioso di Adriano Galliani con il patron Silvio costretto a fare da paciere tra figlia e amico di tante vecchie battaglie rossonere e non.

SQUADRA DA RIFONDARE. Eppure la squadra è in crisi nera da due mesi, praticamente da inizio stagione. La rimonta rabbiosa della scorsa stagione, coincisa con l'arrivo di Balotelli, la zona Champions riacciuffata in barba alla Fiorentina, hanno forse illuso che Allegri e questo gruppo, mix di giovani e di veterani forse un po' sopravvalutati, potesse costuituire la base del nuovo Milan del futuro. Ed invece così non sembra essere perchè il Milan dell'ultimo scudetto, dei Seedorf, Inzaghi, Zambrotta, Gattuso e compagnia non è stato degnamente sostituito e chi è arrivato, Matri esempio emblematico non è stato messo nelle condizioni migliori di fare bene.

A CHI L'ARDUO COMPITO? Seedorf o Inzaghi, il Milan forse non vuole bruciare nessuno che non si sia già scottato, Allegri appunto. Ma il rischio va oltre il presente. Così facendo si rischia seriamente di compromettere non solo questa ma anche la prossima stagione. Difficile, al di là di un miracolo, che qualora anche si qualificasse per gli ottavi di finale, questo Milan anche se rinforzato dei vari Rami e Honda, possa vincere la Champions. Ed allora è quasi sicuro che i rossoneri non faranno soldi nella prossima annata europea perchè il ritardo dal terzetto di testa, Roma-Napoli-Juventus, è di 14 punti ma senza contare Fiorentina e Inter che precedono anche di parecchio il "Diavolo". Insomma il Milan del futuro rischia di dover ripartire da zero e visto il tweet del criptico Balotelli anche senza Supermario.

Luca Fusco


Tags: milan serie a GALLIANI allegri kakà balotelli contestazione berlusconi barbara milan-genoa 1-1 Calcio Calciomercato

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE