Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 30 Marzo 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Matuidi non ha ancora digerito una cosa

08/06/2019 12:32

Matuidi non ha ancora digerito una cosa |  Sport e Vai

E' soddisfatto di quanto ha fatto (e vinto) con la Juve ma Blaise Matuidi ha ancora un boccone che non riesce a ingoiare. Lo confessa on un'intervista all'Equipe in cui torna sui cori razzisti che ha dovuto sentire a Cagliari: "A Cagliari è stato uno dei momenti peggiori della mia carriera.  Mi era successo già la stagione precedente, nello stesso stadio. Quest'anno la prima reazione è stata di fermare la partita. Perché non l'ho fatto? Perché... c'è una partita, ci sono anche i miei compagni e non devo pensare a me stesso. In seguito, mi dico che se esco dal campo do ragione a queste persone. E io non voglio. Devi indicarli. Poi, devono essere puniti. Cosa c'erano lì? 15-20mila spettatori? Non sono in 20mila così. Perché la maggioranza dovrebbe essere punita per pochi stupidi?". Dopo i rimpianti, ovvero la Champions ("Vediamo oggi che ne paghiamo le conseguenze, dal momento che il nostro allenatore lascia il club. Avevamo i mezzi per fare meglio, ma non siamo riusciti ad essere lì al momento giusto") e un elogio a Cristiano Ronaldo? ("Ha vinto tutto. Tu dici che quando vinci tutto il contraccolpo può arrivare e ti chiedi: "Cosa posso vincere di più?". Non lui! Lui ha sempre voglia di arrivare più in alto. In allenamento, vuole sempre vincere, non è contento quando perde e vi assicuro che non scherzo... Il giorno dopo, quando tutti cercano di riprendersi, è già al centro di allenamento e lo vedi mentre fa gli addominali e si pompa. Dici a te stesso: 'Wow'") il centrocampista francese parla anche del futuro: "Ho ancora un anno di contratto e opzione per un altro. Sto bene alla Juventus. La vita è fatta di lotte. E io adoro combattere, le sfide. Oggi sono il più felice del mondo. Ricordo che avrei potuto restare a Parigi se avessi voluto. Nessuno mi ha puntato una pistola alla testa. Ma dal momento in cui senti che non c'è più necessariamente fiducia...".


Tags: razzismo ronaldo matuidi

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE