Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 2 Aprile 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Locatelli: Non rispondo a Pochesci ma i giovani in Italia ci sono

12/11/2017 16:31

Locatelli: Non rispondo a Pochesci ma i giovani in Italia ci sono |  Sport e Vai

Le dure accuse del tecnico della Ternana Pocheschi, che ha bacchettato Ventura e la nazionale dopo il ko con la Svezia, mettendo sotto accusa tutto il calcio italiano dove i giovani sono schiacciati dai troppi stranieri (“Con tutti questi stranieri il calcio italiano sta finendo, una volta eravamo noi italiani che 'menavamo'. La Svezia è come una squadra di Lega Pro, senza tirare in porta si esce dal mondiale. Ora ci menano gli avversari, i settori giovanili sono pieni di stranieri. Non c'è più un italiano che mena, siamo diventati tutti pariolini. Il calcio italiano è finito. Per paura! Non si può giocare così, se io vedo la mia squadra che gioca in questo modo me ne vado. Dobbiamo tutti tirare fuori l'orgoglio italiano, prendere i nostri giocatori dalle serie inferiori e farli giocare al posto degli oriundi. Dobbiamo cambiare le regole, svegliarci. Basta stranieri") hanno fatto in pochi giorni il giro del mondo. Hanno chiesto di commentarle anche al centrocampista del Milan Locatelli che martedì giocherà contro la Russia (ore 18.30-diretta su Rai 2) allo stadio ‘Benito Stirpe’ di Frosinone con la maglia dell'Under 21 e lui, pur con tatto, non si è tirato indietro: “Non sono un allenatore e non voglio commentare le parole di un tecnico, posso solo dire che in Italia i giovani ci sono e vengono allenati bene.Basta dargli le giuste opportunità e il ricambio ci sarà. Oriundi? Chiunque si senta italiano è giusto che giochi con la nazionale. Andremo al Mondiale? Me lo auguro”. Nel nuovo impianto della città laziale, inaugurato poco meno di due mesi fa, andrà a caccia del suo primo gol con l’Under 21 Locatelli, capitano in occasione del test di giovedì con il Pescara di Zeman: “E’ sempre bello indossare la fascia,soprattutto qui in Under 21. E’ stata una gran bella soddisfazione e ringrazio di questo il mister”. Martedì con la Russia l’Italia può conquistare il quarto successo consecutivo dopo le nette vittorie con Slovenia, Ungheria e Marocco: “Sarà dura – avverte Locatelli - ma stiamo bene e ci stiamo allenamento intensamente, daremo tutto in campo e vogliamo vincere anche per non deludere i tifosi che verranno allo stadio a sostenerci. Dobbiamo giocare anche questa partita senza pensare che si tratta di un’amichevole per arrivare ad avere il ritmo gara che ci sarà all’Europeo”.  Domani sera gli Azzurrini saranno davanti alla tv a tifare per la Nazionale nel ritorno del play off Mondiale con la Svezia: “Siamo tutti con loro e anche la spinta di San Siro sarà importante”.

 


Tags: milan locatelli under 21

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE