Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 25 Giugno 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Julio Cesar promuove l'Inter made in Brasil: Ramires, Lisandro e Rafinha ok

13/01/2018 10:24

Julio Cesar promuove l'Inter made in Brasil: Ramires, Lisandro e Rafinha ok |  Sport e Vai

Arriva dal portiere del Triplete l'ok per i possibili nuovi arrivi all'Inter. Julio Cesar approva l'acquisto di due connazionali, Ramires e Lisandro Lopez, e alla Gazzetta spiega: “Ramires, come persona è un po' il mio contrario: ragazzo timido, molto introverso, che ama parlare poco. Ma alla fine ho capito che è la sua forza: molti fatti e poche parole, nel calcio spesso va benissimo. Come giocatore invece è un animale, in senso buono. E' un po' che non lo vedo giocare, ma il centrocampista che ricordo io ce l' avevi sempre addosso e lo trovavi ovunque, perché non si stancava mai. Ramires è "nato" nel Cruzeiro, che in Brasile non è un club qualunque, e poi ha giocato nel Benfica e nel Chelsea, oltre che un sacco di partite nella Seleçao: una carriera così ti regala carisma, ti fa diventare leader. E ai leader non serve parlare tanto: se hai bisogno che ti diano cento ti danno centodieci, loro parlano così: usa i polmoni con la stessa facilità in fase difensiva e fase offensiva. Dunque può stare sia davanti alla difesa che più avanti". Diverso ma egualmente valido Lisando Lopez: "Ecco, lui è il contrario di Ramires. Dunque - a parte il campo - di sicuro si farà sentire in un altro posto: nello spogliatoio. Lui è un uomo spogliatoio: bravissimo ragazzo, gli piace ridere e sa andare d’accordo con tutti. Io e lui scherzavamo un sacco: arrivavo all'allenamento, facevo finta di non salutarlo e lui faceva finta di arrabbiarsi: 'Guarda che io non sono Zanetti, Cambiasso o Milito: adesso nel tuo spogliatoio ci sono io, devi salutarmi'. Mi fa effetto: adesso alla Pinetina entrerà lui, ma sono sicuro che si inserirà in fretta. E lo chiamerò presto per dirgli in bocca al lupo. Tante foto insieme in cui ci abbracciamo? Era un nostro rito: dopo ogni gol del Benfica lui mi veniva incontro e ci abbracciavamo. E' un difensore tosto, solido e affidabile". Ci sarebbe anche l'ipotesi Rafinha: "Non siamo mai stati in squadra insieme, dunque lo conosco appena. Però non faccio fatica a immaginare che uno con il suo talento non ne potesse più di giocare qualche volta sì e qualche volta no. Non serve che descriva io il su talento: piede brasiliano, tecnica pura. Non so dove giocherà, ma ovunque Spalletti deciderà di metterlo, porterà un po' di magia da centrocampo in su".


Tags: rafinha inter Julio Cesar

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE