Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 18 Settembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Italia patria del gol: Altobelli, Bergomi e Baresi spiegano perchè

19/09/2017 13:26

Italia patria del gol: Altobelli, Bergomi e Baresi spiegano perchè |  Sport e Vai

L'Italia ritrova il gol. La media dopo quattro giornate di campionato è (quasi) quella, 2,87 reti a partita, superiore alla stagione scorsa e soprattutto a quella di qualsiasi altra parte d’Europa, ci siamo messi dietro tutti e con un certo scarto: francesi(2,52), inglesi (2,44), spagnoli (2,44) e financo i tedeschi (2,42). Il Corriere della Sera nel suo forum per spiegare le ragioni del boom dei bomber ha sentito due bandiere dell'Inter – Altobelli e Bergomi – e una del Milan, Franco Baresi. Per “Spillo” ci sono “Due ragioni, una psicologica e una tattica. È l’anno del Mondiale e gli attaccanti lo sentono più di chiunque altro, soprattutto nel calcio moderno, per una questione mediatica. Gol significa visibilità, spazi, sponsor, quindi denaro. E il Mondiale è uno stimolo pazzesco, una vetrina imperdibile. Poi c’è la ragione tattica. Oggi tutte le grandi squadre hanno ali buone o buonissime, la Juve ha Cuadrado, l’Inter Perisic, insomma il trequartista di vent’anni fa ora sta sulle fasce e mette cross formidabili per la punta». «È diverso però l’atteggiamento dei difensori — sottolinea Beppe Bergomi, oggi opinionista Sky —: sanno che ogni piccola loro scorrettezza verrebbe smascherata dalle telecamere, quindi stanno più attenti, cauti, hanno più paura, marcano larghi, anche quelli che sanno marcare. E questo avvantaggia gli attaccanti». Infine Franco Baresi, uno che da libero classico di gol al suo Milan ne faceva prendere pochissimi: «C’è stato un cambio culturale, ai ragazzini non s’insegna più l’arte della marcatura pura, si insiste su altro. Già nei settori giovanili molti allenatori dietro preferiscono esterni offensivi che salgono e crossano. Si fa finta che siano terzini, per forza che poi non sanno difendere, non è il loro mestiere».


Tags: baresi alessandro altobelli bergomi

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE