Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 26 Novembre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter, Mazzarri: Non ho tempo di rispondere a Moratti

22/10/2014 13:57

Inter, Mazzarri: Non ho tempo di rispondere a Moratti |  Sport e Vai

Quella scudisciata di Massimo Moratti, che aveva preconizzato un futuro di guai a Mazzarri se non fossero arrivati presto dei risultati, gli ha lasciato forse un segno dentro ma il tecnico dell’Inter non intende replicare al suo ex presidente. Dopo il pari sofferto con il Napoli l’allenatore nerazzurro dice di pensare solo alla gara di Europa League di domani con il Saint Etienne e svicola dalle polemiche: "Sono concentrato sul Saint-Etienne e non ho tempo di pensare ad altro, di rispondere. Non ho altro da dire, faccio come ho sempre fatto sin da quando sono qui, voglio che i giocatori messi a mia disposizione rendano al massimo e crescano". E per Mazzarri quei giocatori sono ancora dalla sua parte: “Neanche sfiorava i miei pensieri, non ho bisogno di una partita per trarre una conclusione. La squadra è con me, anche durante prestazioni non buone. I fischi, se sono rivolti al sottoscritto prima della partita, non li sento perché sono dentro. Quando entro mi interessa solo che i fischi non tolgano motivazioni ai miei giocatori. Non li vorrei perché non aiutano a battere l'avversario. Per il resto, non mi sfiorano".

VIDIC PROMOSSO - Mazzarri prende anche le difese di Vidic, bocciato da critica e tifosi: "Vidic è un giocatore che alleno e deve rispondere l'allenatore per quello che avviene in campo. Sta facendo un grandissimo campionato con qualche errore che può capitare, indipendentemente dal tipo di difesa. Alcuni gli hanno addebitato la colpa del gol di Callejon, io dico che ha fatto un intervento da combattente in una zona in cui di testa domina, ha avuto la sfortuna di un rimpallo sfavorevole. L'errore è di chi non era nella zona dell'attaccante. Non è una colpa di Vidic, lui era dove doveva essere. Lo dico per chi analizza le partite in modo superficiale mettendo la croce addosso a chi non ha colpe". Con 4 partite in 10 giorni si pensa a come affrontare i tanti impegni: “La partita di domani per noi è stimolante, vogliamo continuare a fare ciò che abbiamo mostrato contro il Napoli. I risultati sono figli di episodi, ma io voglio vedere un certo atteggiamento tattico e psicologico da chi scende in campo. Non è facile in emergenza gestire tante partite ogni 2 o 3 giorni. Abbiamo poco tempo per recuperare, è un bell'interrogativo. Con i giocatori stessi deciderò le rotazioni, non le chiamo turn over, in base a chi avrò a disposizione. Già domani dovrò considerare questo fattore, è importante".

Stefano Grandi


Tags: inter moratti mazzarri vidic saint etienne

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE