Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 13 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Florenzi: Ora tutti giocano per la squadra e i compagni

18/09/2019 15:44

Florenzi: Ora tutti giocano per la squadra e i compagni |  Sport e Vai

Al non avere un ruolo fisso in campo ci è abituato: gioca terzino, ala, interno o dovunque serva ma Alessandro Florenzi è consapevole della responsabilità che ha alla Roma, Dopo l'addio di Totti e De Rossi è la bandiera romana di una Roma ancora in cerca d'autore. L'esterno parla alla vigilia della gara di Europa League e dice: “Voglio darlo in campo il mio esempio, devono vedermi come un esempio prima di tutto di lealtà, umiltà in campo. Ma umiltà non vuol dire: “Bravo, bravo, tutto a posto”. L’ulmiltà giusta per entrare in campo e dire: “Mi ritengo più forte di te, però, se non sono determinato, cattivo, se non corro quanto te sono sicuro che la partita a casa la porti tu e non io”. Quello di non mollare mai, neanche dopo un 4-0 e al 90′ stiamo, speriamo che non succeda, non simmolla finché non fischia l’arbitro perché non c’è cosa più bella che uscire dal campo con la testa alta e essere orgoglioso di quello che hai fatto in campo. Ho perso, vinto o pareggiato ma esco dal campo e dico: “Io ho dato il massimo”. E se hai dato tutto in campo tutti lo percepiscono. Il mister se vede la gente che lotta e suda per 90 minuti può perdere la partita e non la battaglia. Io non voglio vincere la partita, ma la guerra ed è questo che spero di dare ai giovani che verranno ad indossare questa grande maglia”. Questa Roma gli piace: "Domenica potevamo giocare con qualsiasi sistema di gioco: ho visto una squadra vera, umile, pronta a battagliare per il compagno, pronta ad aiutare il compagno, ma non a parole, con i fatti. Mi viene in mente la corsa che fa Justin e fa fallo su Berardi. Mi vengono in mente molte cose e se abbiamo questo piglio in tutte le partite ci sarà da divertirsi. Dipende tutto dalla mentalità: te la può dare i giocatori, l’allenatore, la società stessa. Cerchiamo di fare delle cose che secondo me sono giuste, lineari, niente di straordinario: solamente una corsa in più per il compagno. Cose che in queste prima partite ho visto”.


Tags: Roma totti Florenzi

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE