Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 27 Settembre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Elliott studia modello straniero per far rinascere il Milan

06/10/2019 10:19

Elliott studia modello straniero per far rinascere il Milan |  Sport e Vai

Come riuscire a far rinascere il Milan? Guardando all'estero. A prescindere dai risultati sportivi, ancora opachi nonostante il successo sul Genoa, il Milan e il suo azionista Elliott studiano il modello di business di uno dei club europei più titolati, il Bayern di Monaco per trovare la svolta decisiva. Secondo indiscrezioni riportate dal Sole 24 Ore, il fondo americano nei mesi passati avrebbe esaminato con interesse la possibilità di “replicare” sul Milan la tipologia di azionariato della società di Monaco di Baviera.

La squadra è infatti gestita dal Fc Bayern München Ag, le cui quote azionarie sono state riviste nel 2014, a seguito dell’ ingresso in società del gruppo assicurativo Allianz, già titolare dei diritti di denominazione sullo stadio: il 75% è detenuto dalla casa madre, FC Bayern München ev, mentre un 8,33% ciascuno è di proprietà della Adidas, maggiore sponsor del club e fornitore tecnico, di Audi e, appunto, di Allianz. I tre sponsor sono dunque anche azionisti di minoranza e hanno sborsato in passato rispettivamente 77 milioni, 90 milioni e 110 milioni di euro.

Il modello di business del club tedesco prevede dunque che lo sponsor diventi anche azionista, tramite un equity concesso a prezzi convenienti. Questa tipologia di azionariato non spiacerebbe ad Elliott, che nei mesi passati ha sondato la possibilità di replicarlo sul Milan dopo aver individuato alcuni grandi sponsor.


Tags: milan bayern elliott

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE