Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 30 Settembre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Dramma Rio Ferdinand dopo morte moglie: Alcol, panico e 3 bimbi da accudire

21/03/2017 10:01

Dramma Rio Ferdinand dopo morte moglie: Alcol, panico e 3 bimbi da accudire |  Sport e Vai

E' stato una stella del Manchester United e delal nazionale inglese ma per Rio Ferdinand gli ultimi due anni sono stati un incubo. Lo ha raccontato l'ex capitano del Red Devils in una trasmissione televisiva, dove ha svelato tutto il dramma vissuto a seguito della morte della moglie Rebecca, vittima di un cancro a 34 anni nel 2015. Rio Ferdinand si è ritrovato da solo con 3 figli piccoli ed è iniziato un tunnel di disperazione: "Nessuno è preparato a una perdita simile, prima di lasciarmi le mi disse di fare da papà e da mamma ai bambini e che ci sarei riuscito ma io non immaginavo cosa sarebbe successo. Dieci settimane dopo che le fu diagnosticato il cancro è morta. Ho iniziato a bere tutte le notti fin quando un giorno non fui capace neanche di alzarmi per portare i bimbi a scuola. Poi ho fatto un incidente d'auto e soffrivo di attacchi di panico. Capii che non potevo andare avanti così". Rio Ferdinand lasciò il calcio 5 settimane dopo la morte della moglie: "Solo ora ho capito quanto fosse importante come madre, noi uomini siamo ignoranti, le donne guidano la famiglia ogni giorno e non ci rendiamo conto di che lavoro sia, pensiamo non sia una fatica. Non ho mai pensato al suicidio ma ora capisco quelli che l'hanno fatto. Prima, quando leggevo storie su persone che si suicidavano, pensavo: come si può essere così egosti da togliersi la vita? Ora sono solidale con loro".

Stefano Grandi


Tags: manchester united moglie rio ferdinand

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE