Calciomercato Napoli, Pasqualin: “Sarà difficile trattenere Cavani”

Calciomercato Napoli, Pasqualin: “Sarà difficile trattenere Cavani”
Nel calciomercato del Napoli ufficialmente è un titolarissimo intoccabile. Edinson Cavani è la stella della squadra di Mazzarri, capocannoniere delle ultime due stagioni ed idolo assoluto della tifoseria ma sul Matador si sta scatenando un’offensiva importante da parte del Chelsea. Il giocatore è nel mirino dei principali club europei da oltre un anno ma di offerte vere e proprie al Napoli non sono mai arrivate. Per De Laurentiis ci vorrebbe una maxiofferta superiore ai 60 milioni per prendere in considerazione anche solo l’idea di sedersi a un tavolo ma il problema ora sono le ambizioni economiche del calciatore. I procuratori di Cavani stanno registrando le offerte che arrivano da Londra e si prospetta un’estate rovente sul tema. Su Cavani c’era anche la Juventus che però offriva solo un conguaglio più una ricca contropartita tecnica, proposta bocciata in toto dal Napoli ma Abranovich è pronto a pagare cash sia la società che soprattutto il bomber cui verrebbe triplicato l’ingaggio che attualmente percepisce al Napoli. Cavani è il giocatore più pagato dal club azzurro con uno stipendio che tra parte fissa e bonus arriva a sfiorare i 2,8 milioni ma il Chelsea è pronto ad offrire circa 8 milioni annui al giocatore. Offerta che De Laurentiis non può neanche lontanamente pareggiare per cui si preannuncia un braccio di ferro al ritorno dell’attaccante dalle Olimpiadi londinesi visto che al momento il giocatore si trova impegnato con la nazionale uruguaiana ed è concentrato sulla medaglia d’oro da conquistare ai Giochi. La paura che Cavani possa cedere alle sirene inglesi è stata esternata anche dal procuratore Pasqualin, intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli: “Sarà dura trattenerlo, l’offensiva su di lui da parte dei top-club europei non si è fermata specie da parte del Chelsea, sarà difficile resistere. C’è un concentramento di fuoco sul Matador, il Chelsea lo cerca sul serio”. Anche l’agente Fifa Bronzetti a Radio Crc aveva espresso qualche perplessità: “Se dovesse confermarsi per il terzo anno consecutivo allora credo che anche lui inizierebbe a guardarsi intorno, soprattutto per il tetto salariale del Napoli che non gli consente di guadagnare quanto un giocatore del suo livello, e non sarebbe assolutamente criticabile. Oggi è una fantasia pensare che il giocatore possa legarsi solamente alla maglia, non esistono più i giocatori che baciano le maglie".  Sempre Pasqualin, invece, ha toccato altri temi di mercato del Napoli partendo da Poli: “Su Poli è una bella gara con il Milan che è nella mente del giocatore. Poli tergiversa perché qualcuno gli ha fatto prospettare che i rossoneri potrebbero ingaggiarlo, cosa non so quanto vera. L’accordo tra Napoli e Samp per Poli però esiste a quanto so. Mazzarri ha molta stima di lui, fu proprio Mazzarri a valorizzarlo in blucerchiato e l’ha messo nella lista dei giocatori graditi”. L’arrivo di Poli potrebbe portare all’addio di Donadel: “Credo che Mazzarri consideri il reparto abbastanza completo, non saprei se Donadel possa essere ceduto o meno”.  Pasqualin è il procuratore di Maxi Lopez che è andato alla Sampdoria ma in passato è stato avvicinato anche al Napoli: “Inutile fare dietrologie e parlare di quello che è stato ma uno scambio di opinioni sul Napoli c’è stato, la società si era informata sulle condizioni per un ipotetico trasferimento”. Stefano Grandi – Sportevai.it

Per saperne di piu'