Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 21 Gennaio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Calcio, Abete: Su Balotelli troppa pressione, deve crescere ma va capito

14/10/2013 11:00

Calcio, Abete: Su Balotelli troppa pressione, deve crescere ma va capito |  Sport e Vai

Anche l’ultima “balotellata” è stata perdonata. Dopo che il bomber della Nazionale ieri si era reso protagonista di un altro episodio spiacevole, litigando con un cameraman e rompendo un microfono al suo arrivo a Napoli dove l’Italia sarà impegnata domani sera contro l’Armenia, è il presidente della Figc a prendere le sue difese. Intervenuto a “Radio anch’io sport” Giancarlo Abete ha provato a giustificare SuperMario: "Balotelli sta vivendo un periodo impegnativo, però bisogna anche capire il livello di pressione mediatica su di lui che è eccessiva. Non può fare un passo, non può scrivere una parola che viene interpretato in tantissimi modi. C'è un po' di stanchezza per il fatto di essere soltanto lui nell'occhio del ciclone. È un ragazzo di 23 anni che deve crescere e migliorare ma la pressione mediatica su di lui è eccessiva".  Sempre ieri aveva fatto discutere un tweet del giocatore, che quasi aveva preso le distanze dalla visita della nazionale di Prandelli a Quarto, cittadina dell’hinterland napoletano sotto scacco della camorra dove la squadra dilettantistica locale si sta mettendo in evidenza nella lotta alla criminalità: “Io simbolo dell’anticamorra? Lo dite voi” aveva scritto Balotelli.Anche in questo caso Abete si traveste da papà protettivo. "I simboli della battaglia contro la camorra sono persone che ci hanno perso la vita . Questo accostamento per cui chi fornisce una testimonianza diventa un paladino mentre altri ci hanno perso la vita è eccessivo". Abete ricorda che "si è campioni a 360 gradi, c'è una dimensione di maturità non solo sportiva ma anche di trasmissione di un modo di essere, di valori, una dimensione positiva come quella dei vari Pirlo e Buffon. Noi auspichiamo la crescita di Balotelli e speriamo che avvenga nel più breve tempo possibile". E come ha detto lo stesso Prandelli, SuperMario dovrebbe pensare più a giocare che ad altro. "Osservazione giusta - commenta il presidente federale - ma dobbiamo anche chiederci quante volte la gente cerchi il giocatore e quante il personaggio perché alle volte l'attenzione è più rivolta al personaggio che al giocatore".

Stefano Grandi

 


Tags: prandelli abete nazionale balotelli camorra quarto

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE