Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 15 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Tennis, Nadal: “Tornare n.1 non è un’ossessione per me”

04/10/2013 14:33

Tennis, Nadal: “Tornare n.1 non è un’ossessione per me” |  Sport e Vai

Ha rischiato grosso Rafa Nadal di veder sfumare la possibilità di tornare ad essere il numero 1 nella classifica dell’Atp. Il maiorchino ha sofferto più del previsto nei quarti del torneo di Pechino contro Fognini. L’italiano è arrivato a condurre per 6-2, 4-1 ed ha accarezzato l’impresa ma alla fine il talento di Rafa è venuto fuori. Dopo aver vinto gli ultimi 5 game del secondo set Nadal ha dominato nel terzo set vinto per 6-1 ed ora in semifinale attende Berdych. Dovesse vincere sarebbe matematicamente il nuovo numero 1 al mondo lunedì prossimo, a prescindere dal risultato della finale. E’ dal 3 luglio del 2011 che Nadal ha lasciato la posizione più  nobile nella classifica Atp ma il pensiero di sorpassare Djokovic non è diventato per lui un incubo:. "Non è il momento di pensare al numero 1" ha spiegato Nadal, "ma solo al prossimo avversario . Non farò nessuna preparazione speciale per la prossima partita, non è la mia ultima occasione per tornare numero 1, non mi crea pressioni, non ho l'ossessione del numero 1. E' già successo in passato, se capita ancora sarà speciale per me, ma vedremo".  Meglio concentrarsi sui risultati che confermano il suo momento magico: sul duro nel 2013 ha sempre vinto anche se contro Fognini è stata dura: "Fognini ha giocato un tennis incredibile fino al 3-0 nel secondo set ma io ho commesso troppi errori sui punti importanti, non posso andare sotto 62 30. Quando affronti un avversario che sta giocandobene, devi cercare di spingerlo al limite, costringerlo a giocare al massimo per molto tempo. E io non l'ho fatto per il primo set e mezzo, per questo il punteggio era così netto in suo favore. Poi la situazione è cambiata.Oggi ho sentito da subito dolore al ginocchio. E quando succede qualcosa in un punto sensibile per me, mi spavento. Quando ti capita qualcosa del genere al primo punto della partita, lì al ginocchio, i ricordi dell'infortunio tornano e non è facile concentrarsi solo sul match, perché pensi se si sia trattato solo di un cattivo movimento oppure no. A lungo sentivo di non avere abbastanza forza nel ginocchio quando provavo a colpire in corsa. Comunque col passare del tempo mi sono mosso meglio, è importante, spero si sia trattato solo di un brutto movimento a inizio partita, che non sia niente di serio".

Stefano Grandi

 


Tags: fognini pechino nadal djokovic numero 1 Tennis ATP

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE