Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 15 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Coach fratelli Bryan: Ecco come ho aiutato Federer e Wawrinka

07/12/2014 14:24

Coach fratelli Bryan: Ecco come ho aiutato Federer e Wawrinka |  Sport e Vai

Tra i segreti del successo in Davis contro la Francia da parte della Svizzera c’è l’apporto dato da David Macpherson, coach dei fratelli Bryan, chiamato in soccorso per dare suggerimenti in doppio. E' stato attraverso i Bryan che Macpherson ha aiutato gli svizzeri come si legge su tennisworlditalia: "Abbiamo avuto un buon feeling nel contribuire in qualcosa di speciale, questo è il miglior modo per descriverlo. Una Coppa Davis per Roger e Stan, con 27.000 persone, fuori casa, è speciale, una cosa memorabile." Tutto è iniziato con una conversazione su un campo di allenamento a Parigi Bercy, dove, il mese scorso, i Bryans e Macpherson precedevano la sessione di Federer con il suo coach Severin Luthi, che ha chiesto a David se fosse disposto ad aiutare il team svizzero: “Ho detto di sì, qualsiasi cosa per Roger. Tutti lo amiamo e lo rispettiamo così ho detto: ‘sono pronto a aiutarlo ogni volta che lo desidera’…”. . Luthi si trovava insieme ai Bryans, a cui ha chiesto alcuni consigli sul doppio. I gemelli hanno risposto: "Se vuoi davvero qualche consiglio, chiedi a David di venire a Lille" ricorda Macpherson. "Così Seve mi guardo e disse: 'E' possibile? Verresti a Lille?'. Non sapevo cosa dire, perciò gli ho risposto: 'Beh, sì compagno, facciamolo accadere.' Non volevo dirgli di no, ma la mia intenzione era aiutare Roger, in realtà. Non ho niente contro nessuno ovviamente. Mike, Bob e io sentimmo che lo meritava, è stato il miglior tennista di sempre e sarebbe stato carino aiutarlo per vincere la sua prima David. Perciò ero come, 'Se tu valuti che il mio aiuto sia abbastanza per chiedermelo, devo venire.' So che c'era stata una litigata a Londra, e mi chiedevo come potesse essere la situazione in questi giorni di David. Sono grandi compagni, hanno un affetto genuino l'un per l'altro. Roger e Stan ridevano, scherzavano. Non c'era per niente tensione tra i due." Il sabato Macpherson è entrato nel campo di allenamento per preparare il match di doppio degli elvetici, che poi hanno vinto 6-3 7-5 6-4. "Hanno giocato una grande partita, eseguendo quello che avevo detto, tutto alla perfezione. Abbiamo attuato un piano molto specifico, dove servire, dove rispondere, e tutte le cose che si fanno prima di un match così importante. "Federer era il capitano della squadra, 'conduceva' lui, parlava, dettava il gioco. Una delle cose che ricordo di più è che dopo il match mi ha detto 'Non avevo idea di com'era così complessa la tattica nel doppio”. Federer, infine, ha ammesso l'aiuto di Macpherson: "Abbiamo conversato molto su come giocare il doppio, non solo il Venerdì e il Sabato ma anche i giorni precedenti."


Tags: doppio federer Wawrinka davis bryan David Macpherson

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE